PEC: mbac-ic-a[at]mailcert.beniculturali.it   e-mail: ic-a[at]beniculturali.it   tel: (+39) 06 5196.0286

Istituto Centrale per gli Archivi - ICAR





Materiali

Progetto di ricerca "I Gabinetti ministeriali dal 1861 al 2014"

Gli uffici di diretta collaborazione (file pdf - 474 KB), di Guido Melis e Alessandro Natalini - maggio 2018

 


Progetto di ricerca "Governare la complessità. Gli uffici di diretta collaborazione e l'alta amministrazione centrale e periferica nel tempo della mobilità e delle Reti"

A seguito della conclusione nei primi mesi del 2016 della ricerca di carattere storico-istituzionale sull'organizzazione ed evoluzione dei Gabinetti e degli altri uffici di stretta collaborazione dei ministri dal 1861 al 2014 (dal titolo I Gabinetti ministeriali dal 1861 al 2014), in data 31 agosto 2016 l'Istituto centrale per gli archivi ha stipulato con il Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri un secondo accordo di collaborazione per la prosecuzione del progetto, conclusosi nel mese di maggio del 2018.

Le attività previste in questa seconda fase – che si è svolta in collaborazione con la Società di storia delle istituzioni – sono le seguenti:

a) realizzazione di una banca dati informatizzata complessiva degli incarichi di vertice degli uffici di Gabinetto e legislativi nei governi dell’intero periodo considerato (1861-2016), con specifica menzione dei nomi dei responsabili e dei loro dati biografici essenziali;

b) una serie di schede biografiche (in totale 150) che raccolgono un campione di “gabinettisti” al fine di poterne analizzare aspetti come l’età media, la provenienza geografica, la provenienza di carriera e di amministrazione d’origine, i tempi di permanenza dei singoli incarichi ricoperti, la loro reiterazione, il nesso tra gli incarichi e i nomi dei ministri che li conferirono;

c) una serie più ridotta di biografie “lunghe”, che costituiscono un piccolo dizionario biografico dei componenti gli uffici di diretta collaborazione dal 1861 in poi; questo prodotto della ricerca sarà pubblicato dalla casa editrice Il Mulino;

d) raccolta dei regolamenti di organizzazione degli uffici di diretta collaborazione dalla riforma dal 2000 ad oggi, con attenzione particolare alla loro articolazione interna, ai criteri per l’attribuzione degli incarichi ai responsabili, agli organici, nonché ai compiti assegnati alle singole strutture; si è così costituito un catalogo di queste norme che sono state analizzata in profondità per estrarne una banca dati utile ad analizzare i modelli organizzativi, le risorse e i compiti di queste strutture;

e) realizzazione di 20 video interviste di circa un’ora e mezza l’una, che raccolgono, con il sistema delle domande/risposte, le testimonianze di capi di Gabinetto, capi di ufficio legislativo, capi ufficio stampa, ministri e sottosegretari, direttori generali e altre figure di vertice dell’amministrazione, studiosi specialisti del tema, al fine di determinare come concretamente si svolgessero le attività degli uffici di diretta collaborazione, quale fosse la percezione della propria identità professionale, quali i rapporti reciproci e quelli con le amministrazioni e quale rapporto con i ministri;

f) elaborazione di apposito thesaurus e taggatura delle 20 interviste realizzate nel 2015 e delle 20 realizzate nel 2017 onde poterle mettere on line sul portale del Sistema Archivistico Nazionale “Ti racconto la storia”; i tag sono stati inseriti direttamente nel sistema di pubblicazione delle interviste.

Il report finale del progetto si intitola Gli uffici di diretta collaborazione: garanti del funzionamento del sistema amministrativo ma freno della modernizzazione.

 

Le 35 videointerviste realizzate ad esponenti politici e dell'alta burocrazia realizzate nell'ambito dei due progetti I gabinetti ministeriali dal 1861 al 2014  e Governare la complessità. Gli uffici di diretta collaborazione e l'alta amministrazione centrale e periferica nel tempo della mobilità e delle Reti, sono confluite in Ti racconto la storia, digital library realizzata per iniziativa dell'Istituto centrale per gli Archivi, online dal mese di settembre 2018.



Ultimo aggiornamento: 14/07/2020